Libri

L’azione di divulgazione storica è accompagnata dalla realizzazione di documentari che valorizzano il patrimonio delle testimonianze raccoltre. Questo lavoro è affidato a collaboratori volontari e professionisti. Parte del materiale è visibile sul canale YouTube del Centro.

Il ’900 cremasco. L’evolversi della storia del secolo scorso per tappe cronologiche

Dritti nella tempesta

A cura di Romano Dasti
L’epopea dei cremaschi tra il 1940 e il 1945, gli anni più drammatici della nostra storia recente. Storie di guerra sui più svariati fronti, storie di prigionia ai quattro angoli della terra, storie di vite sotto le bombe.

Gli anni difficili

Autori vari
Uno spaccato di varie esperienze vissute da differenti prospettive; dai disagi del dopoguerra per arrivare al Comitato di liberazione nazionale passando per le crisi agrarie, il conflitto sociale per la rivendicazione dei diritti, l’attecchimento delle devianze ideologiche, il dilemma sull’interventismo, la posizione del clero e via fino alla nascita della repubblica democratica.

La ricostruzione

Autori vari
Dopo gli anni difficili del fascismo e della seconda guerra mondiale Crema si risveglia, si mobilità ed esprime con forza la volontà di cambiamento riscoprendo il valore della politica. La gente torna a sognare, a progettare il futuro, a prendere consapevolezza dei propri diritti.

Focus. Approfondimenti della realtà cremasca

Antonio Zaninelli. Storia di una vita

Lino Tosetti
La biografia di un uomo che ha dato un importante impulso all’agricoltura italiana di fine Ottocento contribuendo al cambiamento sociale di un’intera epoca.

Crema moderna

Elga Francesca Arata, Vittoria Adenti
Una ricerca analitica e minuziosa, che non trascura i piccoli comuni, accompagnandoci in un ideale viaggio attraverso i piccoli e grandi centri del Cremasco alla scoperta di interventi urbanistici ed edifici realizzati negli anni Venti e Trenta del ‘900.

Fabbriche paese. Il tessuto industriale tra passato e presente

Un mondo di fiducia

Nicoletta bigatti
La storia dello stabilimento Galbani di Casale Cremasco, un tipico esempio di fabbrica-paese dove si realizza una stretta connessione tra realtà produttiva e tessuto economico, sociale e persino culturale, non solo per Casale ma anche per i comuni vicini.

La Sacet di Vaiano Cremasco

Romano Dasti
La vicenda della Sacet, una fabbrica di legni compensati e metri lineari attiva a Vaiano Cremasco tra gli anni ’30 e gli anni ’60; anni densi e per alcuni aspetti drammatici, soprattutto per i proprietari, la famiglia Fiano, di origine ebraica.

Album. Frammenti di storia locale

Crema storia in breve

Annamaria Piantelli
Un breve sguardo sulle testimonianze architettoniche che delineano il profilo abitativo nello scorrere del tempo; con un accenno alle istituzioni riguardanti il vivere sociale e la cultura, e alle opere, solo in ambito cremasco, di pittori, scultori, scrittori, musicisti, personaggi che hanno dato lustro alla città.

Carlo Rossignoli

Francesca Fantuzzi
Uno spaccato di vita che intreccia guerra e resistenza con i difficili esordi della ricostruzione, sviluppandosi tra Crema e l’Oltrepò Pavese. La storia di un uomo, medico, partigiano e sindaco di Crema, ma anche il respiro di un’epoca ricca di elementi da scoprire.

Le sorelle Bettinelli

Matteo Giuseppe Piloni
Le sorelle Bettinelli fanno parte, a pieno titolo, della storia del territorio cremasco. Ne hanno cantato gli aspetti più quotidiani tramandando così non solo la canzone popolare, ma anche gli aspetti sociali della vita contadina della nostra terra.

Cirillo Quilleri

R. Dasti, F. Manclossi
Cirillo Quilleri è stato il primo podestà di Crema (1927-1931). La sua figura è pian piano emersa nel contesto dell’affermazione del fascismo a Crema come la più rappresentativa delle città ed insieme quella che meglio poteva gestire i difficili rapporti con il Ras provinciale Roberto Farinacci.

Un tragico pomeriggio di storia

Gianfranco Bruschi
Con questo libro l’autore rievoca, inquadrandoli in un’ampia documentazione storica, i fatti avvenuti a Spino d’Adda nell’aprile del 1945, durante la ritirata tedesca. In quel tragico pomeriggio deci cittadini furono fucilati per rappresaglia.

Gusti di casa

Gilberto Polloni
Un ricettario collettivo che raccoglie oltre quattrocento piatti provenienti dalla cucina tradizionale, vegetariana, vegana, etnica e creativa.

© Piazza Premoli, 4 - 26013 Crema (CR)
Codice fiscale: 91018050194 / info@centrogalmozzi.it / centroricercaalfredogalmozzi@pec.it
Creazione e aggiornamento sito web Davide Severgnini.