Francesca Marazzi

Una donna che nel 1945 compie diciassette anni gioca con la memoria, con le immagini, con i ricordi di una vita bella, spesa per i più deboli, per la democrazia. Avrebbe voluto raccontare tutti i suoi incontri, tutta la sua vita. Ma una vita intera in un libro ci sta stretta.

Francesca Marazzi nasce nel 1928 in una famiglia contadina di Capralba; vive a Crema dall’età di dieci anni. Nel 1952 sposa Paolo Zanini il compagno della vita privata e delle scelte politiche. Si fa portavoce degli operai sia in fabbrica, dove lavora per 32 anni, che nel Partito comunista, di cui segue e condivide l’evoluzione dal 1945 fino alla confluenza nel PDS e nel PD. Nel 1969 è chiamata a far parte del Comitato centrale del PCI e nell’ottobre del 1976 viene scelta, prima donna in Italia, segretaria di federazione del PCI cremasco. Più volte Consigliere comunale, dal 1997 al 2007 assume l’incarico di presidente del Comitato unitario per la difesa dell’ordine democratico.